Accettazione interattiva con eVHC

Accettazione attiva

In questo articolo abbiamo parlato di tagliando e ispezione auto con VHC, indispensabile per stabilire i guasti e le priorità di intervento nella tua vettura. Ora approfondiamo in modo più dettagliato: eVHC e l’accettazione interattiva e la modalità di lavorazione del centro assitenza Opel Service di Udine.

eVHC è un controllo attento e mirato per verificare lo stato di salute di tutti gli impianti di ogni singola auto. Si basa su un protocollo ben definito, interattivo-visivo-e tecnico, che impone l’analisi delle varie parti del veicolo, identificando con estrema precisione le aree dove è necessario intervenire subito (segnale rosso), quelle per le quali si può attendere (segnale giallo) o percorrere ancora un certo chilometraggio e quelle da tenere solo sotto controllo nel tempo (segnale verde).

Perché il meccanico non è più un esecutore ma un tecnico preparato e tecnologicamente dotato di attrezzature, App e lettura report.
Vediamo nel dettaglio cosa fa un tecnico Opel all’ingresso di una vettura:

 

Come funziona il VHC elettronico (eVHC) e accettazione interattiva?

Fase 1: Registrazione auto e verifica dati
Come prima cosa il tecnico dell’Autofficina Autronica avvia l’App e ricerca il veicolo negli archivi della Casa Madre Opel attraverso il numero di targa. Verifica la correttezza e corrispondenza del numero di telaio e dei principali dati del veicolo, poi il tecnico procede con la registrazione dello stato di fatto, dei dati indicati dagli strumenti di bordo, chilometraggio percorso, dati documentazione, verifica date Revisione Ministeriale, verifica impianti supplementari, manutenzione e approfondimenti vari.

Fase 2: controlli visivi
– verifica delle condizioni generali di carrozzeria
– verifica dell’integrità degli apparati di illuminazione e dei vetri
– verifica di funzionamento di tutte le luci interne ed esterne
– verifica delle condizioni dei tergicristalli e del corretto funzionamento dell’impianto lavavetri
– verifica con misurazione dello stato di usura dei pneumatici e della corretta corrispondenza con le prescrizioni riportate sul libretto di circolazione
– verifica dei livelli e delle condizioni dei liquidi motore
– verifica visiva per identificare eventuali perdite di liquidi

Fase 3: ispezione auto sul ponte
Il veicolo viene sollevato poggiandosi sui corretti punti di spinta e ispezionato nel sotto-scocca visivamente e con l’ausilio di strumenti.
In particolari si verifica:
– corretta tenuta di tutti gli impianti e tubazioni
– integrità e stato d’usura di ammortizzatori, bracci sospensione e snodi
– integrità ed efficienza dell’impianto sterzo
– funzionamento degli apparati e dispositivi di trasmissione
– tenuta dell’impianto scarico
– stato d’usura dei freni

Fase 4: analisi dati e parametri
Quando si evidenziano delle anomalie o degli stati d’usura importanti, si procede con la verifica nel dettaglio. Se visivamente si nota un’usura dei freni, si rende necessario lo stacco delle ruote e una precisa misurazione micrometrica dei particolari per accertare le tolleranze di sicurezza e l’autonomia d’uso.

Controllate tutte le parti meccaniche si procede con la diagnosi su di tutti gli apparati elettronici, verificando eventuali rilevazioni di guasto o malfunzionamento, analizzando i dati in entrata e i comandi in uscita delle diverse centraline elettroniche di comando e gestione, accertando che le comunicazioni tra le centraline avvengano in modo corretto alle diverse velocità di trasmissione dati secondo l’importanza (linea can-bus).

Anche l’impianto elettrico, determinante per il corretto funzionamento degli apparati meccanici ed elettronici, viene verificato. In particolare si controlla l’efficienza dell’accumulatore di corrente, la batteria, dell’impianto di ricarica, l’alternatore, e dell’impianto di avviamento, verificando i valori di corrente e gli assorbimenti dei diversi dispositivi.

Fase 5: report del VHC
Il report del VHC evidenzierà così le condizioni di ogni impianto e gli eventuali interventi necessari per il perfetto funzionamento del veicolo e per la sicurezza delle persone, sia dei passeggeri che degli occupanti di altri veicoli o pedoni.
Verranno segnalati in verde tutti gli impianti e gli apparati che funzionano regolarmente come previsto dalla Casa Costruttrice.
In giallo si segnalano i malfunzionamenti non gravi o iniziali, che non compromettono ancora l’utilizzo e la sicurezza: in questi casi si aggiunge una descrizione delle condizioni rilevate corredate da consigli comportamentali, quali ad esempio l’invito a tenere l’apparato sotto controllo o alla sostituzione di particolari entro un previsto chilometraggio o data. I fase di consegna il tecnico spiega nel dettaglio ogni punto segnalato.
Verranno evidenziati in rosso e descritti nel dettaglio gli interventi per i quali si ritiene necessario un intervento immediato o prima possibile per il benessere del veicolo e della persone. In questi casi il cliente viene chiamato, avvisato del pericolo e aiutato a decidere su come procedere. Solo con l’approvazione del cliente si procede a riparazioni non concordate già in fase di accettazione.

 

Richiedi ispezione auto con VHC

Autofficina Autronica è al vostro fianco per diagnosi e ispezioni con VHC ed eVHC a Udine tra i più efficienti d’Italia e con consegna veicolo in giornata e auto sostitutiva.

 

PRENOTA ISPEZIONE AUTO CON VHC eVHC

Inviaci richiesta. Ti rispondiamo in giornata





 

 

Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti alla newsletter e seguici su Facebook.
Entrerai nella nostra Community con curiosità, notizie e promozioni dedicate a te.