Batteria auto scarica? Come riconoscere i segnali

La batteria è una delle componenti più delicate dell’auto, poiché in caso di rottura o malfunzionamento può lasciarci a piedi. Ti è mai capitato?

Qui una valida guida per te.

 

Segnali batteria auto scarica

Solitamente la batteria non cede di colpo, ma lancia tanti piccoli campanelli d’allarme da non ignorare.

01. Quando l’auto tende a “tossire” all’accensione, ed il motore si accende in maniera lenta e un po’ rumorosa, lo stato di salute della batteria non è dei migliori.

02. Se l’auto è stata ferma per molto tempo, la batteria potrebbe essersi scaricata poiché non alimentata. In questi casi dovrebbe essere sufficiente ricaricarla per garantirne il normale funzionamento.

03. Se invece ci sono problemi all’avvio anche dopo aver percorso diversi chilometri, allora la batteria dell’auto molto probabilmente sta cedendo.

04. Con i cambi di temperatura si accentuano le casistiche

 

Fai da te: vietato per legge

Cosa fare quando hai dubbi sulla batteria? Alcune pratiche “fai da te” suggeriscono di verificare il livello o la densità dell’elettrolito presente nella batteria. Il “fai da te” però può essere estremamente pericoloso.
Innanzitutto questa pratica è vietata dalla legge.
Inoltre per questioni di sicurezza le batterie moderne sono completamente sigillate, quindi è vivamente sconsigliato forzare la sigillatura, col rischio di farsi male con sostanze acide. In questi casi rivolgiti al tuo meccanico di fiducia.

 

Come prevenirne il cedimento: consigli pratici

01. Ricordati di far controllare la batteria a ogni cambio stagione, prima che si abbassi o si alzi sensibilmente la temperatura ambiente

02. Fai attenzione ai segnali e ai tempi di avviamento del motore: se si prolungano può essere un primo segnale di cedimento della batteria

03. Se hai una buona conoscenza e dimestichezza puoi monitorare la batteria con il voltmetro.
– Se ottieni un valore superiore ai 12.6 volt da fermo e superiore ai 10 volt in avviamento, allora la batteria è “in salute”
– Se il valore è inferiore ai 12.0 ed i 12.6 da fermo e inferiore ai 10 volt in avviamento, la batteria è “in sofferenza” e va valutata una ricarica o una sostituzione.

03. Per tutti gli altri casi: rivolgiti al tuo centro di fiducia

Per prevenire ogni problema è consigliabile far controllare la batteria ad ogni cambio di stagione. È bene fare questa operazione prima che la temperatura ambientale si abbassi o si alzi eccessivamente. Gli appassionati di auto d’epoca, così come i bikers sanno bene che è una buona norma controllare la batteria. Se i tempi di ricarica sono molto lunghi, potrebbe essere il caso di sostituire la batteria.

Un appunto: il problema di un avviamento “stanco” dell’auto non necessariamente dipende solo dalla batteria. In alcuni casi il malfunzionamento dipende dal motorino di avviamento, che potrebbe assorbire più energia del necessario. In altri casi i cavi elettrici principali potrebbero non fare bene contatto. È quindi opportuno fare una diagnosi completa della batteria, per capire da dove proviene il problema.

 

LEGGI ANCHE:
– batteria dell’auto: quanto è il momento di sostituirla?
– batteria auto: come smaltirla gratuitamente?
– Se l’alternatore funziona male?

 

Vuoi sapere quanta carica hai nella batteria? Passa da noi, è gratuito

Se hai dubbi sulla tua carica di batteria auto, passa in Autofficina Autronica (Feletto Umberto / Tavagnacco) officina Udine. Qui il controllo batteria è gratis!

 

 

CHIEDI  IL CONTROLLO GRATUITO DELLA TUA BATTERIA

Inviaci richiesta. Ti rispondiamo in giornata





 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti alla newsletter e seguici su Facebook.
Entrerai nella nostra Community con curiosità, notizie e promozioni dedicate a te.