AsConAuto incontra Autofficina Autronica. Le novità già attive sul mondo delle auto elettriche

– Intervista integrale pubblicata su rivista AsConAuto, gennaio 2018 –

Le auto elettriche lentamente ma costantemente stanno diventando una realtà sempre più tangibile e concreta nel nostro paese. La strada è ancora lunga, tant’è vero che oggi le macchine a diesel o a benzina sono ancora in netta predominanza rispetto alle auto elettriche o ibride, ma qualcosa sta già cambiando.

Per questo motivo la rivista AsConAuto, (leader settore Associazione Consorzi Concessionari Auto) ha voluto accendere i riflettori sul mondo dell’elettrico, incontrandoci da vicino l’Autofficina Autronica di Tavagnacco, in provincia di Udine, premiata recentemente come migliore punto d’assistenza affiliato Opel d’Italia.

L’officina ha anticipato i tempi, bruciando tutti i suoi concorrenti relativamente alla manutenzione delle auto elettriche.

Molte officine infatti temporeggiano nella necessità di aggiornarsi sulla manutenzione delle auto elettriche, ritenute solo un prototipo futuristico destinato a rimanere tale. Così invece non è, e sempre più automobilisti si stanno affidando alle auto elettriche e ibride per un consumo più pulito ed efficiente.

I titolari dell’Autofficina Autronica, il perito elettronico Pierluigi Guzzo ed il perito aeronautico Andrea Guzzo, hanno spiegato nell’intervista con il giornalista Metthieu Colombo come hanno sviluppato la passione per l’elettronica. Andrea Guzzo rivela di essere stato letteralmente “stregato” dalla Tesla, che può essere considerato il suo primo amore. Da lì i due titolari hanno iniziato a seguire corsi di aggiornamento e di formazione tecnica, anche online, conoscendo il diverso approccio tra auto ibride ed elettriche.

Intuendo che l’elettrico può da subito rappresentare il futuro nel settore automobilistico, i due periti hanno ritenuto opportuno fare investimenti in termini di tempo per accrescere la propria cultura tecnica. Andrea Guzzo spiega che, a differenza di quanto si pensa erroneamente, le auto elettroniche hanno assolutamente bisogno della manutenzione. Non è certo necessario effettuare il cambio dell’olio motore, ma è comunque consigliabile eseguire la manutenzione con cadenza regolare che possono corrispondere all’anno, oppure con intervalli che vanno da 15 ai 20mila chilometri.

Si stanno sviluppanto auto elettriche che si guidano da sole, quindi i due tecnici sottolineano l’importanza di un funzionamento impeccabile di questi veicoli elettronici e comuputerizzati, che deve necessariamente passare per una manutenzione periodica di tutta la parte elettronica.

I titolari dell’Autofficina Autronica spiegano che hanno investito nell’azienda anche nella formazione del personale, ottenendo così delle importanti gratificazioni. Del resto non è una buona pubblicità per un’officina lasciare fuori alla porta un cliente, poiché non si hanno le competenze necessarie per intervenire sulla sua auto.

Seguendo questa strada l’Autofficina Autronica è diventata un partner di Opel, ed il marchio si appresta a lanciare sul mercato europeo il modello elettrico Ampera-e, che garantisce la massima autonomia se paragonata alle dirette concorrenti.

Come si può intuire c’è grande fermento in questo settore, e sono attese altri importanti approfondimenti ed iniziative che ruotano intorno al mondo delle auto elettriche.

 

Qui l’intervista integrale pubblicata
pagina 4-5 di AsConAuto, gennaio 2018

 

 

Sfoglia tutta la rivista